TECNICHE UTILIZZATE

 

Thetahealing

Attraverso la capacità di entrare in uno stato meditativo e riportare il proprio cervello ad una frequenza di onde theta si sperimenta la capacità di cambiare gli schemi della vita sui livelli del Subconscio, genetico, storico e convinzioni dell’anima, sia che vengono imposte oppure trasmesse dall’esterno.
Accedendo quindi a questo stato di grazia assoluta che favorisce l’amore incondizionato si attiva un canale che dialoga liberamente con la nostra parte divina. Si puo’ quindi intervenire una volta conosciuti e scoperti sui sistemi di convinzione che non riusciamo a modificare presenti nel nostro inconscio. Queste modalità operative possono rilevare velocemente sistemi di convinzioni che potrebbero essere invece scoperti solo attraverso molti anni con metodi tradizionali di psicoterapia, mostrando al corpo come rimpiazzare convinzioni e sentimenti limitanti con quelli nuovi e positivi.

Lettura dell’Aura

La Lettura dell’Aura  risulta come base di apprendimento per la conoscenza dei mondi sottili di tante tradizioni iniziatiche in particolarmodo era alla base delle Terapie Essene.  Per leggere l’Aura è importante partire da se stessi, mettendo in luce la propria zona sacra di silenzio. Nell’Aura fluiscono infinite informazioni. Tra queste ci sono anche quelle informazioni che hanno a che fare con le nostre difficoltà, che limitano la nostra vita, in quanto le loro frequenze continuano a vibrare manifestandosi nella realtà che viviamo. Con la Lettura dell’Aura possiamo infatti rilevare diversi fattori: lo stato energetico del corpo e gli eventuali squilibri dei chakra, la ciclicità dello schema personale, le origini famigliari di questo schema, la dinamica degli specchi che vibra nelle relazioni umane, le potenzialità e i talenti personali.  In questo metodo per eseguire la Lettura dell’Aura viene utilizzata l’estensione sottile di tutti i cinque sensi..
Durante una seduta individuale di Lettura dell’Aura l’operatore si sintonizza con le frequenze del campo aurico della persona. Poi il lettore dell’Aura esegue la Lettura e, poco dopo, riporta tutte le informazioni a chi riceve la seduta,  creando un dialogo e uno scambio che, prima ancora di avvenire ad un livello verbale, avviene ad un livello più energetico e sottile.  Questo lavoro di ascolto, così fine e profondo, nonché di comunicazione accogliente ed empatica, viene raffinato e sviluppato affinché la seduta abbia un’utilità concreta, per riportare più equilibrio, oltre che maggiore chiarezza e comprensione, nelle diverse sfere della vita quotidiana di chi riceve la Lettura. Nella Lettura si mettono in risalto i talenti e le potenzialità innate più importanti di una persona, che così spesso vibrano nascoste, apparentemente, dietro alle difficoltà personali più grandi. Lo scopo di tutto questo è di migliorare la qualità della vita attraverso l’espressione e l’espansione delle proprie potenzialità. Con la Lettura dell’Aura si può lavorare sulle diverse sfere della vita quotidiana, quali: relazioni umane (di coppia, di lavoro, di amicizia, familiari, ecc.), benessere, autorealizzazione e quant’altro si possa mettere in scena nel corso dell’esperienza di ogni giorno. Ciò che avviene durante una Lettura dell’Aura è la presa di coscienza di alcuni aspetti che riguardano da vicino e che sono di stimolo per migliorarsi, per riequilibrarsi, oltre che per l’evoluzione e la crescita personale. A volte, durante o dopo una Lettura dell’Aura, possono accadere molto velocemente degli sblocchi di situazioni difficili, così come possono verificarsi dei processi di purificazione. Inoltre la lettura dà la possibilità di accedere alla memoria della nostra anima che puo’ mostrarci situazioni di blocchi energetici legati a memeorie karmiche del passato. Sono terapie energetiche che permettono di accompagnare le persone verso il riequilibrio psicofisico e spirituale del loro essere. Permettono un lavoro in profonditá e favoriscono il miglioramento armonico dei differenti corpi energetici dell’essere (eterico, emozionale e mentale).

Terapie Essene

Le terapie Egizio – Essene prendono in considerazione non solo il corpo vitale o eterico, ma anche tutti gli altri corpi sottili (astrale, mentale, causale) risalendo alla reale natura del blocco per disinnescarlo e reintrodurre armonia nei diversi piani. La pressione di sottochakra secondari, massaggi a lemniscate, imposizioni delle mani per mettere in risonanza i chakra e risvegliare le correnti di vita che scorrono nei nadi, armonizzazione dei chakra, unzione con olii essenziali e spagirici, uso del silenzio, della voce, del suono e del soffio, lettura dell’aura sono alcuni dei numerosi mezzi di cui il terapeuta si serve per arrivare a riequilibrare l’organismo.
Le terapie associano luce e suono con l’apertura di cuore del terapeuta, il quale puó impiegare la lettura dell’aura che permette di conoscere un po’ di più sul passato recente o lontano della persona, per ritrovare cosí l’origine che genera i riflessi di comportamento e di pensiero che inducono il disagio attuale, permettendo in questo modo un lavoro di pacificazione e conciliazione che favorisce il Ben-Essere globale.
Queste terapie furono insegnate e praticate migliaia di anni fa dai sacerdoti dell’antico Egitto e successivamente gli Esseni hanno utilizzato una parte di questa scienza terapeutica che oggi si è riattivata. I trattamenti Egizio-Esseni sono prima di tutto utili per conservare un buono stato di equilibrio psico-fisico, poi per trovare una risposta ad un disordine fisico, ad un malessere o semplicemente per andare in profonditá in noi stessi o alla riscoperta del nostro Sé.
Ci permettono di portare maggiore luce nelle nostre zone più nascoste o ferite, dove l’energia del corpo non fluisce più in modo armonioso. Permettono una liberazione delle memorie cellulari e di sbloccare le energie nei nadi principali descritti dalla tradizione orientale. In tal senso queste terapie permettono di riequilibrare il corpo e l’anima, di portare pace e serenitá dentro di noi e con noi stessi. Queste terapie servono di sostegno alla malattia, al disagio esistenziale e alla sofferenza fisica, psichica e mentale. Agiscono sulla disarmonia tra anima e corpo e riconnettono l’essere umano alle energie della terra e del cielo, portando l’organismo ad un nuovo equilibrio e ad una nuova armonia.

Lettura dei Registri Akashici

I Registri Akashici: le memorie dell’Anima
Akasha è una parola di origine sanscrita che indica l’elemento primo dell’universo, la sostanza o essenza che genera, costituisce e permea tutto ciò che esiste; è la matrice cosmica dalla quale sorge ogni forma e che si trasforma in ogni cosa. Tutto ciò che esiste nel Creato è immerso e fatto di questa sostanza, che come una pellicola ne mantiene la registrazione energetica accessibile al di là del tempo e dello spazio.
Tutto ciò che il nostro Sé animico ha sperimentato a partire dalla sua separazione dalla Fonte è registrato in noi, in quella dimensione di coscienza denominata Akasha. Questo piano di coscienza viene metaforicamente descritto e rappresentato come un immenso archivio di memoria universale: la memoria di tutto ciò che è esistito, esiste ed esisterà nel Creato, è conservata all’interno di esso per mezzo di altrettanto metaforici registri, detti “Registri Akashici”. Specifici Registri sono atti a conservare le informazioni relative ad ogni Sé animico.
Nel proprio Registro Akashico è registrata dunque la memoria energetica di tutto ciò che la nostra anima ha vissuto e vivrà, in questa ed in altre incarnazioni, in questa ed in altre dimensioni di coscienza; ciò che essa è venuta a sperimentare, apprendere e manifestare attraverso la persona che siamo oggi; i talenti e le abilità specifiche che essa ha sviluppato nel corso della sua evoluzione; le relazioni e gli accordi stretti con altre anime; quelle esperienze passate, risalenti a questa o altre vite, che sono all’origine di credenze limitanti, schemi ripetitivi e blocchi di varia natura che ci ostacolano nell’espressione delle nostre potenzialità e ci impediscono di vivere armoniosamente il nostro presente.
Come già detto, questo archivio di conoscenza, il nostro personale registro e la storia in esso contenuta, si trovano in noi: l’Akasha è infatti quella dimensione in cui risiedono le aree più elevate della nostra coscienza, di quell’immenso Essere che tutti noi siamo. E’ la dimensione in cui dimorano le nostre Guide Spirituali, i Maestri e gli Esseri di Luce, i quali, consapevoli dell’Unità che si cela dietro l’apparente separazione che percepiamo con i nostri sensi, si mettono a nostra disposizione per offrirci guida e consiglio, così da aiutarci a riprendere consapevolezza di noi stessi e proseguire lungo il cammino terreno con maggiore serenità, in accordo con le scelte che la nostra anima ha compiuto prima di incarnarsi.
I Registri Akashici sono pertanto una fonte infinita di guarigione e conoscenza alla quale possiamo attingere in qualunque momento necessitiamo di orientamento, chiarezza e armonizzazione del nostro Essere.
Talvolta è difficile accedere autonomamente a questo spazio di saggezza e a queste informazioni, perché l’esperienza terrena ci porta a dimenticare Chi Siamo, ad identificarci con la nostra personalità ed i suoi ruoli e perdere il contatto con la nostra Essenza. Per questo motivo può rendersi utile l’intervento di un “lettore”, ovvero qualcuno che possa aiutarci a ristabilire il contatto tra il Piccolo Io che crediamo di essere, e l’Immenso Essere che autenticamente siamo.
Dietro richiesta del consultante, il lettore può accedere al suo Registro Akashico e reperire da esso informazioni, in base alle sue domande e a ciò che il suo Sé animico e gli Esseri dei Registri desiderano comunicargli.
E’ possibile formulare domande su qualsiasi sfera della propria vita personale. Le risposte e le informazioni comunicate proverranno dal Sé animico del consultante e dai suoi aiutanti e guide del mondo spirituale, che sono Uno con lui, e saranno esattamente quelle che per la persona è opportuno e utile sapere in quel dato momento per il suo massimo bene. Sebbene i Registri Akashici siano un serbatoio infinito di informazioni, non è infatti possibile attingere da essi niente che la nostra coscienza terrena non sia in grado di assimilare al momento della lettura: tutto ciò che ci viene trasmesso da questa dimensione di coscienza è finalizzato unicamente alla nostra crescita spirituale e al nostro benessere.
Trattandosi di una dimensione di elevata frequenza, ciò che viene trasmesso durante la lettura dei Registri va al di là delle informazioni che possiamo ricevere e comprendere a livello intellettuale: quelle provenienti dai R.A. sono anzitutto informazioni energetiche, che vanno ad integrarsi nella coscienza della persona innescando un processo di trasformazione e armonizzazione su tutti i livelli, a partire dai piani più sottili.


VAI ALLA PAGINA PERSONALE