Lettera di un sostenitore

pubblicato in: Roma Amor | 0

Oggetto: Presentazione del Festival Roma Amor

               Offerta di spazi pubblicitari.

 

Gentili Signori,

Come premesso in oggetto, con la presente si desidera richiamare la vostra attenzione sulle attività promozionali e le iniziative culturali facenti parte di un vasto progetto, di cui si dirà dettagliatamente in prosieguo, volto a  coordinare le risorse e le energie presenti nello strato sano e vivo della nazione. La situazione di caos nella quale si trova, non solo l’Italia ma il mondo intero, e di cui tutti sono coscienti ed intendono farsi carico, fa pensare ad una corsa insensata verso un baratro senza fondo come nella favola del pifferaio magico di Andersen!

Lungo l’elenco dei mali di cui è afflitto il mondo a cui non si può porre rimedio con inutili prediche,  invocazioni ed esortazioni rivolte, dagli schermi televisivi, da screditati politici a un pubblico incredulo e disorientato! La esigenza di cambiamento si manifesta anche con il frequente sorgere e sparire di nuove sigle di aggregazione politica, ricche di promesse che si rivelano, puntualmente, solo speranze deluse. Si assiste, di conseguenza, al crescere della indifferenza verso i problemi comuni mentre è d’uopo risvegliare negli scorati quei sentimenti positivi di vitalità e di iniziativa che sono indispensabili per un rinnovamento, per la rinascita. E’ evidente quanto sia sentita, da parte di molti, la necessità di  una rivoluzione culturale, di un cambiamento epocale, per indurre, nell’animo delle persone, nuovi modi di pensare e nuove idee atti ad innescare un nuovo processo di convivenza civile.

La storia è ricca di questi cambiamenti dove la trasformazione è nata negli animi della gente, con fede nel cambiamento e con la consapevolezza di lottare per una causa giusta.

In questa prospettiva si pongono le lodevoli iniziative della infaticabile organizzatrice Isabella Pilenga, di cui conosco e condivido gli intenti e della cui coerenza e impegno sono stato più volte ammirato testimone, con la creazione di punti di ritrovo culturale e di aggregazione come “Faciviltà” e “Roma Amor” e con la organizzazione di seminari, mostre, dibattiti ed altro per  migliorare la diffusione di queste idee. Fra queste attività è da segnalare il “festival delle buone soluzioni” per il nuovo ciclo di ROMA AMOR a palazzo Ferraioli programmato per il prossimo mese di marzo 2015. L’obiettivo è quello di riunire i volontari e moltiplicare le comunità per invogliare i cittadini a, con le parole di Isabella,  “riacquistare fiducia, provare il gusto intimo della gioia e manifestare gratitudine per  quel che si ha e che vien dato e non malumore o sofferenza per ciò che si desidera e non si possiede”.

Il progetto che si viene a comporre ed a proporre è ambizioso quanto necessario. Il concorso di tutti è risolutivo! Per questo invitiamo i volenterosi a contribuire, ognuno a sua scelta,  con semplici donazioni in denaro o con un sostegno alla divulgazione del festival ROMA AMOR.

I soggetti che condividono l’esigenza di un profondo cambiamento del paese e credono nella onestà e sincerità di queste iniziative, avranno modo, in cambio del loro contributo, di pubblicizzare i loro marchi, servizi e prodotti attraverso i canali del festival e cioè:

il sito della associazione www.faciviltà.it;
brochures, gadgets o posters nei locali dove si svolge il festival;
eventuali riprese televisive;

 

ing. Francesco Paolo d’Auria  - socio sostenitore