31 0tt Fiamme Gemelle: Cosa significa Amare se stessi?

di Francesca Di Sarno

 

In seguito al cammino di consapevolezza che ho fatto e faccio tuttora da quando ho incontrato la mia #FiammaGemellami sono resa conto di essere sulla strada verso l’accrescimento dell’ “Amore per sé”, passaggio obbligato per poter AMARE veramente gli altri.

Si ha la tendenza spesso inconscia a percepire l’altro da sé come un oggetto che “serve” a raggiungere i propri obiettivi. Questa sensazione ci porta in una relazione condizionata dal “bisogno”. Bisogno di possedere l’altro, per colmare i propri vuoti, bisogno di essere salvato dall’altro, per sentirsi accudito, bisogno di sentire le attenzioni dell’altro per sentirsi vivi, bisogno di sentirsi considerato dall’altro per sentirsi visto, bisogno di essere protetto dall’altro per sentirsi al sicuro. Tutto ciò crea le basi di una relazione tossica. Così non si ama l’altro per ciò che è, ma lo si ama in funzione dei propri bisogni.

Gesu’ Cristo ci ha insegnato : “Ama il prossimo tuo come te stesso”, ovvero non amarlo di più, mettendolo al di sopra di te e annullando te stesso, non amarlo di meno, mettendolo al di sotto per innalzare te stesso. Si tratta di un invito a creare una relazione d’Amore paritetica e dunque armonica con l’altro.

Durante i percorsi di #crescitapersonale che sto conducendo da anni con le persone attraverso le sedute di #CounselingOlistico, #ThetaHealing, #VisualizzazioniCanalizzate ed i Workshop sulle Emozioni e Relazioni che ho creato, mi sono ritrovata ad “essere uno strumento” per contribuire al risveglio della coscienza altrui.

Sostanzialmente accompagno le persone, facendo loro da specchio in sospensione di giudizio e accettazione incondizionata, ad entrare in contatto con se stesse, con la propria Anima, contribuendo allo scioglimento dei loro condizionamenti e convinzioni limitanti, alla guarigione delle ferite emotive, allo sviluppo del loro #poterepersonale e #autodeterminazione, affinché possano dare alla loro unicità la possibilità di emergere nel pieno splendore del loro essere, manifestando i loro talenti e incarnando la missione per cui sono giunte sulla Terra.

La domanda che molte donne sofferenti per via di relazioni tossiche, così come anche Fiamme femminili, mi fanno è: “Come faccio ad amare me stessa?”

La mia risposta è la seguente: “Se tu fossi madre di te stessa, accetteresti che tua figlia fosse ferita? Manipolata? Tradita? Umiliata? Giudicata? Schiacciata? Abusata?

O preferiresti farla sentire Amata, Protetta, Coccolata, Sostenuta, Compresa, Vista, Ascoltata, al Sicuro?

A voi la scelta! Diventa madre e padre della tua #BambinaInteriore!

Come? Accogliendosi e sviluppando interiormente ciò che vorremmo dagli altri, in modo tale da non dover dipendere emotivamente più da nessuno, per farsi guidare dalla propria Anima. Questo atteggiamento stimola a prenderci la #ResponsabilitàEmotiva delle proprie scelte di vita, per accrescere l’Amore per sé.

Se ci si sente irretiti in una situazione di dolore è importante allontanarsi dal contesto tossico e lavorare alla consapevolezza e guarigione di sé e delle proprie radici familiari, senza incarnare il ruolo delle vittime sacrificali in campo affettivo, retaggio culturale, non più in linea con l’epoca attuale, oltre ad essere un condizionamento ereditato che ha i semi nella propria infanzia nelle dinamiche con i genitori.

Se tu ti ritrovassi chiusa in una camera a gas, un sano e naturale istinto di sopravvivenza ti porterebbe a cercare una via di uscita per tornare a respirare di nuovo. Questa è la strada! Tu cosa senti di fare?

Fintanto che non si apriranno gli occhi sulla propria realtà interiore, percependo le proprie sensazioni ed emozioni all’interno di relazioni tossiche, in modo tale da poter accettare la propria condizione e scegliere di cambiarla, la realtà esterna, specchio potente della realtà interna, mostrerà la pessima considerazione che si ha di sé.

L’Amore per l’altro deve condurre all’Amore per sé per essere così traboccanti d’Amore da amare gli altri incondizionatamente. La Fiamma Gemella, specialmente quando non ha lo stesso livello di coscienza della propria Fiamma, è il Maestro Spirituale più efficace per mostrare la via dell’Amore per se stessi. La sofferenza e il senso di “via Crucis” che si prova in questo arduo cammino spirituale è proprio dovuta alla depurazione e guarigione emotiva che siamo chiamati a fare per arrivare all’essenza, passando dalla personalità (Ego) al Sé (Anima).

E tu cosa scegli di fare? Cosa sei disposto a fare per sviluppare l’Amore per te?

chiusa in una camera a gas, un sano e naturale istinto di sopravvivenza ti porterebbe a cercare una via di uscita per tornare a respirare di nuovo. Questa è la strada! Tu cosa senti di fare?

Fintanto che non si apriranno gli occhi sulla propria realtà interiore, percependo le proprie sensazioni ed emozioni all’interno di relazioni tossiche, in modo tale da poter accettare la propria condizione e scegliere di cambiarla, la realtà esterna, specchio potente della realtà interna, mostrerà la pessima considerazione che si ha di sé.

L’Amore per l’altro deve condurre all’Amore per sé per essere così traboccanti d’Amore da amare gli altri incondizionatamente. La Fiamma Gemella, specialmente quando non ha lo stesso livello di coscienza della propria Fiamma, è il Maestro Spirituale più efficace per mostrare la via dell’Amore per se stessi. La sofferenza e il senso di “via Crucis” che si prova in questo arduo cammino spirituale è proprio dovuta alla depurazione e guarigione emotiva che siamo chiamati a fare per arrivare all’essenza, passando dalla personalità (Ego) al Sé (Anima).

E tu cosa scegli di fare? Cosa sei disposto a fare per sviluppare l’Amore per te?